mercoledì 12 settembre 2007

Motivi per lasciare l'Italia

Lo so che è sconsolante, ma visto che si parlava un po' piu' sotto di qualita' della vita in Italia ed Europa, di problemi sociali e cose di questo tipo, guardate questo link che mi e' stato gentilmente indicato da una provetta cacciatrice su Internet ;) (tra parentesi, date un'occhiata anche al sito e al blog, sono entrambi interessantissimi per piu' di un motivo):

http://www.attivissimo.net/me/motivi_italia_uk.htm


Sappiate solo che il 99% di quelle motivazioni (anche quelle negative che vedete in fondo, intendiamoci, ma il gioco vale la candela) vale anche per l'Irlanda. Vi prenoto un volo?

4 commenti:

el bite ha detto...

La cosa si fa ancora più triste... (per l'Italia). Infatti almeno tre aspetti negativi dell'Inghilterra credo ormai non valgano più: la quarantena è stata abolita, io avevo delle prese elettriche in bagno (o forse era un bagno fuori legge, non so...), ed ho sempre trovato treni nuovi e puliti, anche se non ne ho presi molti. I ritardi ferroviari sono incomparabili rispetto ai ritardi dei treni Italiani! Insomma, non per disprezzare a tutti i costi il nostro Bel Paese, ma abbiamo un territorio ed una cultura FAVOLOSI, ma stiamo (stanno) rovinando tutto a più non posso. Un esempio piuttosto stupido ma significativo: a Londra ci sono omini che ridipingono, anche nei quartieri degradati, i pali e le inferiate pubbliche arrugginite (anzi, non aspettano che arrugginiscano). La cura estetica di una città inglese è davanti agli occhi di tutti. Qui spesso i pali ci devono cadere in testa, così poi (forse) verranno sostituiti, con maggiore spesa tra l'altro. Dal palo di ferro agli abusi edilizi e alla "s-valorizzazione" delle nostre orchestre sinfoniche (per fortuna che siamo un popolo di musicisti). Insomma, avevamo grandissime potenzialità ed opportunità, ma ora cosa stiamo facendo?! La Spagna 15 anni fa era per noi quasi il Terzo Mondo ed ora ci ha superati, l'Irlanda 5-6 anni fa era fortemente carente per alfabetizzazione informatica ed inoltre vedeva sistematicamente i giovani migrare via, ma coi programmi che ha attuato praticamente ci sta/ci ha sorpassati... (nel 2001 un mio amico venuto a Londra dall'Irlanda mi disse che lì "mancava sempre una generazione"). Insomma: gli altri vanno avanti e noi indietro? Basta perchè è venuto fuori un papiro e se vado ancora avanti poi non riesco più a smettere, come mangiare le ciliege.

Fitt O` Reilly ha detto...

Te ne dico ancora 3, recentissime e provate in prima persona:

1) come ho scritto avevo perso il cellulare. Bene, un ragazzo irlandese l'ha trovato, l'ha consegnato alla stazione della Garda di Swords, il suo villaggio, che sta a 2 ore di viaggio da casa mia; e la Garda me l'ha spedito a casa, GRATIS, e senza compilare UN SOLO modulo o una qualsiasi scartoffia: ho dovuto solo dimostrare la mia identita' con un documento e descrivere il cell che avevo perso. Morale: in 4 giorni avevo di nuovo il mio cell perfettamente funzionante.

2) Stamane ho ricevuto un pacco via posta: il corriere delle poste locali ha suonato, mi ha messo in mano il pacco e mi ha fatto firmare. Embe'? dirai tu: embe' ho firmato su un palmare, firma digitale, eliminando cosi' scartoffie inutili che poi vanno perse in ogni caso e che nessuno controlla...

3) Qui ci sono 3 bollette: luce, gas e immondizia. L'acqua e' bene comune e non si paga.

Galadriel ha detto...

come ti ho già detto l'irlanda è il paese dei miei sogni...e ora ne ho ancora più la sicurezza ;)

Anonimo ha detto...

certainly like your website however you haѵe tο takе a look at the ѕpelling on several of yоur
postѕ. Many of them are rife with spеlling problems and I find іt vеry botherѕome to tell thе геаlity however I ωіll surely cоme bаck again.


Feel free to surf to my site ... atomiser