lunedì 27 agosto 2007

Attentaaaaaaaato!

No, non saltate subito sulla sedia, è tutto ok. Semplicemente un esponente della comunità locale ha tentato di stirarmi come una nutria su una provinciale lombarda.

Succede che anche in Irlanda, in modo peculiare anzi, esistono gli zingari - o comunque li si voglia chiamare, in ogni caso comunità di nomadi residenti in roulottes di varie dimensioni - e dico peculiarmente perché qui non si tratta quasi mai di Rom, ma di zingari nativi irlandesi, con tanto di capelli rossi e faccia simile al bambino descritto qualche post più in basso. Sta di fatto che un accampamento di questi suddetti girovaghi si trova a nemmeno 100 metri dal capolinea della Luas (la metropolitana leggera locale) di Sandyford, da dove parto e dove arrivo per andare verso il centro città.

Venerdì, mentre me ne torno insieme a Zac e con le mie sporte della spesa dal centro commerciale dove posso sfogare le mie ansie consumistiche (capirai...) mi trovo, come sempre, a passare davanti alle roulottes di cui sopra nella via chiusa in cui si sono stabiliti, per raggiungere poi il cavalcavia verso casa mia; sto attraversando a tranquillo la strada quando un bimbetto su una macchinina a pedali in grado probabilmente di scalare anche i muri, dall'aspetto, fa per passarmi di fianco.

Io continuo per la mia strada chiacchierando, ma Zac, profeta di disastri, mi fa: "Adesso questo ti investe". E ovviamente che succede? Che 'sto menomato di bambino sterza di colpo giusto di fianco a me, al che con riflesso felino ho dovuto battere i record olimpici di salto in alto e farmelo passare praticamente sotto ai piedi! La cosa bella è che ero partito con 2 scatole di sushi da Dundrum, il centro commerciale succitato, stando attendo a non agitarle per non rovinarle... Praticamente il pesce, da crudo, è tornato vivo col salto che ha fatto. Se non è colore locale questo...

3 commenti:

el bite ha detto...

No no, in realtà il bambno era stato mandato dalla mamma a fare la spesa, ma lui spese tutto al pub e allora doveva trovare il modo di portarti via le borse della spesa. Porello, adesso avrà le chiappe in tinta coi capelli, dalle sculacciate che avrà preso. Per gli eventuali irlandesi che sappiano l'italiano e stiano leggendo qui, naturalmente niente da dire per i vostri capelli, tra l'altro molto belli: era solo per fare la battuta.

piaoellea ha detto...

Zac profeta di disastri, sta imparando da me!

"secondo me quel bambino ora cade dal muretto e si sfracella"

....

SPLAT.

razza75 ha detto...

ahahhaha!
veramente simpatico il piccolo pirata della strada....