martedì 5 agosto 2008

Basso, si ritorna all'antico

Ebbene sì, dopo aver abbandonato lo strumento ben 5 anni fa, vuoi perché la situazione col gruppo in cui suonavo mi aveva sfiancato, vuoi perché dovevo concentrarmi sul traguardo più importante, la laurea, qualche tempo fa ho iniziato a chiedermi: ma che cosa mi vieta, oggi, di tornare sui miei passi? Nulla, ed ecco quindi il pargolo, per la felicità del vicinato tutto:


Arrivato la scorsa settimana: sono corso ovviamente a prendere lo stretto necessario per suonare (= le cuffie da studio, per non far esplodere le casse al computer e la testa al vicino cinese) e mi sono sparato qualcosa come 12 ore filate di pratica in un lunedi' casalingo - visto che lavoro da mercoledi' a sabato - che non è mai stato così divertente. Certo, ho le dita consumate fino al polso, ma che importa?

Di certo c'è che, e chi è musicista mi capirà benissimo, solo pochi anni fa sarebbe stato impossibile collegare uno strumento al PC e fare tutto quello che si può fare oggi... Devo solo stare attento a non dimenticarmi di andare a lavorare, insomma, e tutto andrà bene. Sempre che torni a rispettare i miei cicli biologici (sapete, quella cosa come l'alternanza notte/giorno...).

E tra un po', via di jam sessions folk/jazz/blues/metal alcoliche nei pub dublinesi! (sèèèèè...)


PS: il sole che vedete nella foto è quello della California di chi mi ha venduto il basso. Ci eravate cascati, eh?

4 commenti:

piaoellea ha detto...

...E al mio sistema nervoso nessuno ci pensa?!?!?! eh???!?! EH!??!?!! EEEHHHHH??!?!??!?! EHEHEEHHEAHHAHHAAHahahahaha... mmm...
"Non sparate sul bassista". Ci provo.

el bite ha detto...

Maremma boscaiola, come son contento di udir codeste tue parole! Il basso è bellissimo (secondo me non è il sole della California... è Lui che irradia luce), e bellissima anche la notizia che ti funza tutto, attaccando il bestio al pc. Però attento agli sguardi della gente, che giudica spesso con superficialità: hai un impiego in ufficio, ma ora t'immagino con dei calli alle dita peggio d'un muratore stagionale! Valeva la pena trovare un lavoro così?!?! Via, via, torna in cantiere!!

Simone Aliprandi ha detto...

Bravo!!!!! Fiho senza il basso non era più Fiho!!!!!!

Ma non hai un profilo su Facebook?
Dai, fattelo!
Ho creato anche un gruppo per la gente che ha fatto il Verri.
Così ti vedi anche le foto di me, Onesti e Cucci a Berlino.
Fammi sapere. I miei contatti li trovi in rete facilmente.

ciao, ALI

Oas ha detto...

Freetless baund.