domenica 25 ottobre 2009

Come finire il weekend in modo originale

Questa l'avrete letta in tanti in Italia, ma ve la ripropongo lo stesso nel caso vi fosse sfuggita:


"ENNIS (IRLANDA) - «A mali estremi, estremi rimedi». Un proverbio simile avrà ispirato l'irlandese John O'Connor, proprietario del "Custy's Music Shop", negozio di strumenti musicali a Ennis, capoluogo della contea di Clare, in Irlanda. Da anni ormai, ogni lunedì mattina, il quarantaseienne trova puntualmente la porta d'ingresso della sua attività completamente sporca di urina e di vomito. Infatti durante il weekend, giovani ubriachi e nottambuli, liberano le loro vesciche e vomitano proprio sulla porta dello shop."

E fin qui, tutto nella norma purtroppo, basta vedere come si presenta una qualsiasi citta' irlandese il lunedi' mattina.
La genialita' sta nella soluzione.

"Dopo aver speso inutilmente migliaia di euro per comprare telecamere che riuscissero a identificare i giovani, O’Connor ha deciso di passare alla linea dura: una scarica elettrica colpirà coloro che di notte si avvicinano al negozio per urinare o semplicemente per sporcarlo con il loro vomito. Un insieme di fili e di cavi sono stati sistemati ai piedi della porta d’ingresso. Appena qualcuno si avvicina, una scossa elettrica si attiva."

Roba che i cattivi dei vari film di Batman gli fanno il solletico, a sentire il Corriere. Il problema e' che probabilmente e' vero: artigianale, ma vero. Guardate un po' il nostro John O'Connor con in mano la sua arma di difesa:



"O’Connor promette che la sua vendetta non si ridurrà a qualche scarica elettrica. L'uomo sta seriamente pensando di stampare le immagini, riprese dalle telecamere a circuito chiuso poste all’estero del negozio, di coloro che hanno urinato davanti al negozio e di appenderle fuori alla sua attività: «Non avrò alcuno scrupolo e le piazzerò sulla strada principale della nostra città»."

Cosi' si fa. E magari ci si fa anche un po' di sana pubblicita', che non guasta mai...


2 commenti:

bacco1977 ha detto...

grande john

el bite ha detto...

Il cartello bianco "Corrente elettrica, urinate a vostro rischio e pericolo" suona però come un invito - soprattutto per le persone allegramente ubriache - a misurare (in ohm) la resistenza elettrica del loro... come dire... amico del sud.