venerdì 2 gennaio 2009

Like a leaf

Vivendo in Irlanda ormai da un annetto e mezzo, parlando con la gente, vedendo come si comporta e come ragiona, sono poche le cose che ancora riescono a stupirmi genuinamente come quando ho aperto questo blog. Certo, Dublino non è la Luna, e nemmeno siamo dall'altra parte del mondo: ma come tutte le nazioni ha le sue particolarità, forse sottovalutate nel suo caso, visto che molti la considerano una specie di Regno Unito meno fortunato...

Differenze abissali invece la separano sia dalla terra della (non esattamente amata, qui) regina, sia dalla nostra. E qualcosa sì, riesce ancora a stupirmi: come questo cartello appeso in uno dei treni della DART (il sistema di treni urbani della capitale), che spiega il motivo dei ritardi accumulatisi negli ultimi tempi. Come mai non ci avevamo pensato?


Per i non anglofili: i ritardi sono dovuti, secondo le ferrovie locali, alla caduta delle foglie sui binari, che danneggia l'adesione delle ruote dei treni; treni che devono quindi andare a passo d'uomo...

2 commenti:

Davide_Suor ha detto...

che ninini che sono gli irlandesi, pucci-pucci, ti spiegano pure l'iter della fogliolina!

Anonimo ha detto...

ahahah speriamo non arrivi all'orecchio delle nostre ferrovie: tra le nord e trenitalia qua potrebbero assumere uomini per mettere le foglie sui binari!!! XD